• Solidarietà. Le mele dell’AISM in piazza a Cinquefrondi
    Albanese:" La ricerca può aiutarci a capire le cause delle malattia"
    11/10/2015 | Edicola di Pinuccio

    aismCINQUEFRONDI – “Una mela al giorno toglie l’AISM di torno”, Questo l’imperativo utilizzato da un gruppo volontari cinquefrondesi che stamattina si è ritrovato in Piazza della Repubblica dove è stato allestito un banchetto di raccolta fondi e sensibilizzazione per la ricerca contro la sclerosi multipla. Tanti sacchetti contenenti mele biologiche sono stati acquistati dai cittadini cinquefrondesi che si sono dimostrati sensibili e pronti a sostenere la ricerca su una malattia che oggi colpisce in Italia ben 75mila persone, di cui il 50% giovani. A commentare l’iniziativa è stato Giuseppe Albanese, volontario AISM (Associazione italiana sclerosi multipla) che ha affermato:” Cinquefrondi ha sempre risposto positivamente a questa raccolta fondi. Nella nostra cittadina sono almeno 15 i casi di sclerosi multipla accertati e conosciuti, anche se il numero purtroppo è in costante aumento. Sarebbe importante riuscire a capire la causa di questa malattia e collegarla a fattori genetici o familiari. In questo senso la ricerca ci può aiutare”. La lotta a queste patologie, così come le possibili relazioni tra l’insorgere delle stesse e i fattori di inquinamento ambientale sono stati in passato oggetto di approfondimento nel corso di specifiche riunioni tenute a Cinquefrondi alla presenza di rappresentanti istituzionali e tecnici Arpacal.