• GIOIA TAURO – Il Magg. Michele Bruzzese è il nuovo Comandante della Polizia Locale della città. Nominato in convenzione con il comune di Oppido Mamertina.
    Il neo comandante arriva in sostituzione dell'interim finora retto dalla funzionaria Saffioti.
    11/05/2018 | Giuseppe Campisi | Edicola di Pinuccio

    BRUZZESE MICHELEGioia Tauro – E’ stato nominato il nuovo comandante della Polizia Locale della città. A seguito di una convenzione tra i comuni di Oppido Mamertina e Gioia Tauro sarà il Maggiore Michele Bruzzese a guidare il corpo della municipale della popolosa quanto complessa città pianigiana. Il comune di Gioia Tauro, com’è noto, è guidato da una terna commissariale – composta dal viceprefetto, Franca Tancredi, dal viceprefetto aggiunto, Vito Turco, e dal funzionario economico finanziario, Berardino Nuovo – insediatasi nel maggio dello scorso anno a seguito dello scioglimento del consiglio comunale nel quale sono state accertate forme di condizionamento della vita amministrativa da parte della criminalità organizzata. Il primo atto della Commissione Straordinaria fu, dopo pochi mesi, dover decretare il dissesto del comune a seguito anche della relazione sulla situazione finanziaria dello stesso dalla quale sarebbero emersi gravi fattori di criticità derivanti dalla ricognizione dell’esposizione debitoria dell’ente con un buco importante di bilancio spalmato tra fabbisogni finanziari, spese effettuate in violazione delle ordinarie procedure, soccombenze di giudizi e rischi di decertificazioni per contributi comunitari. Il dottor Bruzzese – che assumerà, seppur temporaneamente, la responsabilità del VI° settore Area Vigilanza finora retto, ad interim, dall’avvocato Rosaria Saffioti nominata con decreto appena lo scorso marzo – è stato chiamato a mettere a disposizione della città le proprie expertise professionali frutto di un corposo curriculum da qualificato funzionario pubblico nel settore di riferimento avendo già brillantemente diretto i comandi della Polizia Locale di Cinquefrondi, Anoia, Siderno, Rosarno, Bagnara Calabra, tutt’ora Oppido Mamertina, ed aver prestato la propria collaborazione professionale anche col comune bergamasco di Ciserano.

     


     
  • Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *